Pagine

venerdì 7 settembre 2012

Saltimbocca ricotta e spinaci

Saltimbocca.. sinceramente non so se questo sia il loro nome, ma di sicuro è il nome con cui li ho sempre chiamati io tanto che pensavo che i famosi saltimbocca alla romana fossero questi, invece ho scoperto che sono tutt'altro!! Qualunque sia il loro nome, la loro bontà è indubbia, un primo leggero e gustoso.. con la scusa della leggerezza sarei capace di mangiarmene una teglia intera. L'unica cosa difficile di questo piatto, se di difficoltà si può parlare, è quella di azzeccare il giusto quantitativo di farina, se me mettiamo troppa diventano duri e gommosi, mentre se ne mettiamo troppo poca rischiamo che si spatascino nella pentola.. invece devono rimanere consistenti all'esterno, ma sciogliersi una volta arrivati alla bocca! Slurp!

Saltimbocca alla ricotta

Ingredienti:

500 gr di ricotta fresca
200 gr di spinaci lessati e tritati
50 gr di farina **
100 gr di parmigiano grattugiato
2 uova
sale

Per il sugo:

pomodori pelati Cirio
cipolla,
olio extravergine Frantoio Gentili
basilico
sale

Sminuzzare gli spinaci e unirli alla ricotta, aggiungere le uova e mescolare ancora,unire il parmigiano,la farina il sale. La quantità di farina è indicativa  perchè dipende da quanto è asciutta la vostra ricotta, io ormai vado ad occhio, dovete aggiungerne fino a  portare l'impasto alla consistenza giusta per fare delle palline con le mani inumidite e passarle nella farina.
Nel frattempo mettere l'acqua  in un tegame capiente,salarla e quando raggiunge il bollore tuffare qualche pallina e man mano che vengono a galla metterle in un piatto .
Io li condisco semplicemente con un sugo di pomodoro, fatto facendo soffriggere leggermente la cipolla in una padella con qualche cucchiaio d'olio, unendo i pelati passati al passaverdure e facendo cuocere circa 10/15 minuti, regolare di sale, unire il basilico  e voilà! Completare con altro parmigiano grattugiato.

** ho  provato anche la versione gluten free sostituendo alla farina di grano la farina di riso, perfetti!!

* padella Illa
* pirofila Easy Life Design
* grattugia Microplane

8 commenti:

  1. Assomigliano a quelli che qui in Toscana si chiamano "gnudi" , praticamente il ripieno dei tortelli senza involusco di sfoglia. Un saltoinbocca...la mia...glielo farei fare subito subito, sono squisiti :) Baci, buon we

    RispondiElimina
  2. Che buoni che sono.. non li ho mai fatti e poi coi nomi anche io sono negata.. ho una pessima memoria!

    RispondiElimina
  3. O che buoni!!!! ma son tipo gnocchoni!!!! baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  4. Gustosissimi e invitanti, una vera bontà!!! Complimenti, baci e buon we

    RispondiElimina
  5. Li ho appena fatti, ma per vari motivi non li possiamo mangiare oggi, posso conservarli in frigorifero? Intendo dire, si rovineranno? Comunque sarebbe per non più di un giorno....

    RispondiElimina
  6. Li ho appena fatti, ma per vari motivi non li possiamo mangiare oggi, posso conservarli in frigorifero? Intendo dire, si rovineranno? Comunque sarebbe per non più di un giorno....

    RispondiElimina
  7. @lupi tranquilla, in frigo si conservano benissimo

    RispondiElimina

Lascia un segno del tuo passaggio!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...