Pagine

mercoledì 10 dicembre 2014

Focaccine di patate al salmone

Se siete alla ricerca di antipastini veloci e sfiziosi, queste focaccine fanno assolutamente al caso vostro! Sono un’ottima base per qualsiasi complemento vi venga in mente, un velo di formaggio cremoso, un affettato, una melanzana grigliata. Le ho preparate per un buffet di compleanno e sono state la prima pietanza a finire :)

Focaccine di patate al salmone

POTATO CAKES WITH SMOKED SALMON
per 25-30 pezzi piccoli
da Nigella Express

3 uova intere
125 ml di latte intero
2 cipollotti, solo la parte bianca, tagliati finissimi
60 g di fiocchi di patate
sale
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
30 g di farina
mezzo cucchiaino di lievito per torte salate
mezzo cucchiaino di succo di limone
salmone affumicato e panna acida, per servirli

(Fonte: Arabafelice in cucina)

Mescolare l'uovo intero con il latte, l'olio, i cipollotti e un po' di sale.
Unire quindi i fiocchi di patate, la farina, il lievito e il succo di limone.
Scaldare subito una padella antiaderente, ungerla leggermente e cuocere cucchiaiate di composto, appiattendole con il dorso di un cucchiaio bagnato, per circa 30 secondi per parte: dovranno risultare ben dorate.  Guarnire quando si saranno raffreddate con panna acida, salmone e un po' di aneto o erba cipollina.

mercoledì 26 novembre 2014

Toast di porri e formaggio

Quante volte un toast mi ha salvato una cena? Infinite! Una bella fetta di pane casereccio abbrustolito e condito con verdure e formaggio oppure carne è un pasto veloce e completo, oltre che sfizioso.
Stasera toast vegetariano ;)

Toast di porri e formaggio

Toast di porri e formaggio
(da Vegetariano Gourmand di Hugh Fearnely-Whittingstall)

Ingredienti:
15 gr. burro
2 porri medi (solo le parti bianche e verde chiaro) lavati ed affettati
qualche rametto di timo (solo le foglie) tritato grossolanamente
3 cucchiai di panna
50 gr. di Asiago (o cheddar) grattugiato
2 fette spesse di pane di lievito naturale o altro pane corposo
sale e pepe macinato fresco

Fate sciogliere il burro in una padella su fiamma media e aggiungete i porri. Non appena iniziano a sfrigolare, abbassate la fiamma  e lasciateli appassire, mescolando spesso, per 10 minuti circa.
Unite il timo, se lo usate, e la panna, quindi cuocete per uno o due minuti in modo che la panna inizi a sobbollire; togliete dal fuoco e unite due terzi del formaggio. Insaporite con sale e pepe.
Riscaldate il grill e tostate leggermente il pane. Versate la miscela ai porri sul pane e completate con il formaggio grattugiato rimasto. Grigliate il toast fino a quando non è ben dorato e servitelo subito.
Note:
- la ricetta è di una facilità disarmante. Il concetto è: buon pane, proteine, verdure per creare un pasto bilanciato e completo anche in assenza di tempo.
- approvo la scelta dell’autore di un pane corposo a lievitazione naturale, io ho utilizzato il nostro moddizzosu, che in quanto a corposità non è secondo a nessuno
- personalmente avrei scelto un formaggio più saporito rispetto all’Asiago che trovo un po’ anonimo, che so, del gorgonzola sbriciolato sarebbe stato perfetto!
PROMOSSA
Con questa ricetta partecipo allo Starbooks Redone di novembre:



domenica 23 novembre 2014

Abbracci

Cercare di rifare a casa prodotti industriali è una fissa che non credo mi passerà mai.. Anche perchè alcuni prodotti li compro, e mi piacciono pure! Si, tiratemi pure le pietre, ma credo di poter condividere questo peccato con le tante donne a cui piacerebbe svegliare i propri cari con soffici torte, profumati biscotti o fragranti brioche, ma che, dovendo fare i conti con il lavoro e i vari impegni quotidiani, spesso ricorre al pacco di biscotti o al limite al pane abbrustolito, sempre che si sia ricordata di acquistarlo!

Abbracci

Ingredienti:

Per impasto alla panna

  • 250 gr. di farina 00
  • 100 gr. di zucchero
  • 50 gr. di burro
  • 45 gr. di margarina
  • 3 cucchiai di panna fresca
  • 1 cucchiaio di miele
  • ½ bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale

Per impasto al cacao

  • 250 gr. di farina 00
  • 120 gr. di zucchero
  • 60 gr. di burro
  • 40 gr. di margarina
  • 30 gr. di cacao amaro in polvere
  • 40 gr. di latte fresco
  • 1 uovo
  • ½ bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale

Preparate l’impasto alla panna. Lasciate ammorbidire il burro e la margarina a temperatura ambiente. Mettetele in una terrina insieme allo zucchero e lavorate bene il composto fino ad ottenere una crema. Aggiungete la panna, il miele ed il sale e amalgamate ancora. In ultimo aggiungete la farina ed il lievito e impastate fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio.
Preparate l’impasto al cacao.Lasciate ammorbidire il burro e la margarina a temperatura ambiente. Mettetele in una terrina insieme allo zucchero e lavorate bene il composto fino ad ottenere una crema. Aggiungete il cacao, il latte, l’uovo e un pizzico di sale e mescolate bene.
In ultimo aggiungete la farina ed il lievito e impastate fino ad ottenere un impasto omogeneo che risulterà un po’ più morbido e appiccicoso di quello alla panna.
Preriscaldate il forno a 180°.  Nel frattempo formate i vostri abbracci e disponeteli sulla teglia ricoperta di carta da forno. Per formare gli abbracci prelevate delle piccole quantità dei due impasti, formate due cilindri lunghi circa 5 cm. Uniteli per le estremità dando ad entrambi i cilindri una forma a mezzaluna per lasciare il buco in mezzo, formando così la classica figura degli abbracci del mulino bianco.
Infornate per 10/12 minuti a 180°, lasciar raffreddare su una gratella. Buona colazione!

mercoledì 22 ottobre 2014

Ciambellone alla zucca

Oggi è stato il primo vero giorno d’autunno, un vento bestiale e dieci gradi in meno rispetto a ieri.. combattuta tra l’amore per il sole e la consapevolezza che questa stagione così anomala fa danni, nel breve e nel lungo periodo, mi godo quanto di buono questo ottobre offre.
Il colore di questo ciambellone è spettacolare e il profumo è intenso e particolare, provatelo se non sapete come utilizzare l’ultimo pezzetto di zucca ;)

Ciambellone alla zucca

Ingredienti per uno stampo da kugelhopf:

400 gr di Zucca pulita
200 gr di Zucchero Grezzo
100 gr di Farina 00
200 gr di Farina Integrale
3 Uova intere
80 gr di Olio di semi
1 bustina di polvere lievitante
1 fiala di aroma Vaniglia 

(Fonte: Nella cucina della Fra)

Cuocete la zucca in forno a 200°, avvolgendola in un foglio di alluminio per 15-20 minuti. In alternativa potete cuocerla a vapore o lessarla, ma in questi casi dovrete strizzarla benissimo o lasciarla asciugare in uno scolapasta prima di frullarla. Dovete ottenere una purea densa, aromatizzatela con la vaniglia e lasciatela freddare.
Sbattete le uova intere con lo zucchero, aggiungete la purea di zucca e incorporate la farina setacciata con lievito e sale, possibilmente usando solo un cucchiaio di legno. Infine aggiungete l'olio.
Imburrate e infarinate lo stampo. Se ne usate uno come questo ci vorrà un po' di attenzione in più nella cottura. Io lo posiziono nel ripiano medio basso del forno. Poi, dopo circa 30 minuti di cottura lo copro con un foglio di alluminio e lo lascio coperto fino a cottura ultimata.
Cuocete in forno a 160°, complessivamente per 45-50 minuti.

mercoledì 1 ottobre 2014

Sigari alla Nutella

La fine delle vacanze ha portato inevitabilmente con sé il solito caos delle cose che finiscono e delle cose che iniziano.. il lavoro, la scuola, lo sport.. quest’anno tornare alla normalità mi è pesato come non mai, sarà che l’estate voleva farsi perdonare il suo essere arrivata in ritardo regalandoci giornate spettacolari e temperature da mare, sarà che quella manciata di giorni di ferie ce la siamo gustata fino in fondo, sarà che svuotare la testa dai mille pensieri che in genere la occupano, mi fa sentire leggera leggera ed è una sensazione che ogni tanto non mi dispiace provare!
In questo desiderio di leggerezza, di massimo risultato con minimo sforzo vi lascio una chicca, direttamente dal blog della Stefy una ricetta che merita di essere annoverata tra le furbate.
Sigari alla nutella
CHOCOLATE & HAZELNUT FILO ROLLS
da The Hairy Bikers Perfect Pies
pasta fillo
Nutella
poco burro
zucchero a velo per spolverizzare
Prendere un foglio di fillo e tagliarlo in rettangoli circa 16cm x 19cm.
La pasta fillo secca velocemente all'aria, quindi tenerla coperta con un panno umido e lavorare con pochi rettangoli alla volta.
Spalmare un rettangolo con circa un cucchiaio raso di Nutella cercando di fare uno strato uniforme, lasciando però i bordi liberi.
Spennellare i bordi con pochissimo burro quindi piegarli e poi arrotolare.
Mettere i sigari in una teglia, spennellarli con pochissimo burro e cuocerli circa 10 minuti in forno preriscaldato a 200 gradi. Dovranno essere appena dorati.
Farli raffreddare e servirli spolverizzati con zucchero a velo, volendo con della panna montata.
Note:
- i sigari rimangono croccanti per un paio di giorni, questo consente di prepararli in anticipo anche se implica pure la ricerca di un nascondiglio adatto lontano, oltre che da occhi, da nasi indiscreti
- la ricetta è di una semplicità disarmante e questo, se ad un primo approccio potrebbe sembrare un punto a favore, in realtà è un punto a sfavorissimo, perché la scatola dei sigari finirà in un baleno e voi ci metterete un attimo a riempirla nuovamente, salvo poi finire in un altro baleno etc etc. finché non passerete più dalle porte di casa vostra, salvo allargamento delle stesse.
- occhio alla cottura, i sigari passano in un attimo dall’essere appena dorati all’essere troppo dorati, se la cottura viene prolungata troppo i sigari avranno una puntina amara (mi è capitato, ma non è stato troppo spiacevole, anzi, il contrasto del sigaro leggermente amaro con l’abbondante spolverata di zucchero a velo è stato proprio piacevole)
Istruzioni chiare e precise che portano ad un risultato perfetto, quindi per me la ricetta è assolutamente

PROMOSSA
Con questa ricetta partecipo allo Starbooks Redone di ottobre :












venerdì 5 settembre 2014

Gelato variegato all’amarena

Eccomi qua, dopo una bella e lunga pausa torno ad affacciarmi da questa finestrella, sicura che nessuno, a parte mia cognatina (vero Vale?) si sia accorto della mia mancanza su questi schermi. Poco male, ormai sono tornata, ferie finite, e abbiamo ancora una decina di giorni prima di tornare alla normale normalità. Vi mostro un delizioso gelato preparato qualche settimana fa, ho utilizzato una base fiordilatte per poi aggiungere lo sciroppo di amarene e qualche amarena, ma si può spaziare con la fantasia e preparare con questa base infiniti gusti.
Gelato variegato all'amarena
Base bianca per gelato
1litro di latte fresco intero
2dl di panna
240g di zucchero
50g di destrosio
50g di latte magro in polvere
6g di neutro o farina di semi di carrube
(con queste dosi si ottiene 1kg e1/2 di base con cui si possono fare2 o 3 gusti di gelato)
(Fonte: Cookaround)
Versare in una pentola il latte lo zucchero ,il destrosio e il latte in polvere,amalgamare e porre sul fuoco e mescolando ogni tanto portare a 85°.Togliere dal fuoco e unire la panna. Col mixer frullare x un minuto circa e far raffreddare velocemente in acqua e ghiaccio. Far maturare x almeno 2 ore in frigo, se si ha tempo meglio di più(anche 4-6 ore questo x dar modo al neutro di assorbire l'acqua evitando così la formazione dei cristalli di ghiaccio,rendendo la miscela più densa e cremosa). Mixare ancora quindi versare in gelatiera e mantecare. Per il gelato variegato all’amarena a questo punto aggiungere con le pale della gelatiera in movimento un paio di cucchiai di sciroppo di amarene e qualche amarena sciroppata.


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...