Pagine

mercoledì 11 marzo 2009

Torta Marengo

Forse sarebbe più giusto chiamarla come mi ha suggerito qualcuno … Marengo della Felicità!!! Si, perchè questa torta, questo semifreddo, questo dolce insomma, mi rende felice, soprattutto mi ha reso molto felice l’aver avuto il coraggio di provare a farlo ed ancor più felice l’aver constatato che non mi è uscito per niente male!!!

Ho sempre gustato questo dolce acquistandolo in pasticceria o in gelateria, ma non avevo mai trovato nessuno che sapesse realizzarlo in casa… fino allo scorso Natale! Classico pranzo di famiglia, qualcuno portò il Marengo, buono, buonissimo, da svenimento! Non potevo crederci, fatto in casa, così buono poi… crema al mascarpone, che delizia è ? ma di chi è? chi l’ha portato ? Domenica ? Incredibile, qualcuno in famiglia che fa dolci meglio di me (piccolina la presunzione….) !!! … ed il tiramisù di zia Claudia esce di scena con la coda fra le gambe. Inutile dire che la povera Domy non ha avuto pace finchè non sono riuscita a farmi spiegare passo passo la ricetta… avremmo voluto fare anche un po’ di pratica, ma le circostanze ce lo hanno impedito… Grazie Sunday!

Altra parte nella commedia del Marengo l’ha avuta la mamma di Cristiana.. altra indiscussa attrice principale della Marengo’s Story, ugualmente ottima, ma con qualche differenza (50% zucchero semolato, 50% zucchero a velo) e farcitura di sola panna montata zuccherata.

E poi quello della grande Lia, un Marengone, alto 15 cm., una cosa veramente esagerata, con meringa beige (buona!) e gocce di cioccolato interamente ricoperto da 2 dita di panna montata!

Tirando le somme, mi sono ritrovata dal non averne nemmeno 1, con 3 ricette di Marengo! Stavolta ho utilizzato quella che più mi è piaciuta, quella di Domenica, non escludo che magari le prossime volte proverò con le altre… Mi incuriosisce soprattutto l’utilizzo di zucchero a velo al 50% …. Per il compleanno del mio papy ecco cosa ho realizzato:

IMG_0285

Ingredienti:

(per la meringa)

200 gr. albume
400 gr. zucchero semolato medio
un cucchiaino scarso succo di limone

(per la farcia)

crema pasticcera con aggiunta di panna montata
crema al burro
crema al mascarpone
semplice panna montata zuccherata

Procedimento:

Per prima cosa montiamo a neve fermissima l'albume con lo zucchero e il succo di limone, diciamo per almeno 15 minuti. Una volta fatto ciò si procede a creare 3 dischi di meringa che poi andranno infornati, io ho disegnato un cerchio con la penna nella carta da forno e l’ho usato come forma per il disco, ho messo la meringa appena montata dentro una 'sac a posch', ed ho riempito il cerchio precedentemente disegnato cercando di stare all’interno, è importante livellare bene lo strato, verificare che lo spessore sia uniforme. Fatto ciò si procede con la cottura, preriscaldare il forno a 100° e cuocere per almeno 60/80 minuti.

Quando la meringa è cotta la si lascia riposare, appena è diventata fredda la sistemiamo in un piatto o dove meglio crediamo e iniziamo la composizione del dolce.

A questo punto possiamo sbizzarrire la nostra fantasia, perché le varianti per la farcia sono veramente tante… C’è chi mette solo panna montata zuccherata (mamma Cri), c’è chi mette crema al mascarpone (Domenica), praline, gocce di cioccolato (Lia), io ho utilizzato crema al mascarpone, alleggerita con un po’ di panna montata leggermente zuccherata. Nella prima cialda di meringa che sarà la base del dolci ci mettiamo la farcia che preferiamo, procediamo con il secondo disco di meringa e ulteriore strato di farcia, infine con il terzo e ultimo strato,ricopriamo l'intero dolce da cima a fondo lati compresi, della stessa crema che hai usato per farcire, cospargiamo di cacao e procediamo con qualche decorazione a piacere.

IMG_0339

4 commenti:

  1. Mamma mia che tortona!!!
    Deve essere di una bontà unica... Mi ci tufferei dentro a capofitto, senza probabilmente uscirne viva! Ma come faccio a rimettermi un po' in carreggiata se tu mi proponi tale meraviglia?!?!
    Complimenti e piacere di conoscerti!
    A presto!

    RispondiElimina
  2. @Pupina lo è ...

    @Carolina è la stessa cosa che mi domando io quando guardo le meraviglie che sfornate voi!! Grazie

    RispondiElimina
  3. valeria non ho parole per farti i complimenti, non trovo aggettivi......super libidinosa, squisita, l'ho mangiata giovedì a casa di tuo papi sei bravissima

    RispondiElimina

Lascia un segno del tuo passaggio!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...