Pagine

domenica 29 aprile 2012

Fettine langarole

Uno dei biscotti  più buoni e golosi che abbia mai assaggiato! Il cacao, la panna, le nocciole.. tre ingredienti che messi insieme assicurano goduria!
Il burro è tanto, lo ammetto, ma conferisce a questi biscotti una scioglievolezza unica. Sto cominciando a mettere mano ai libri che negli ultimi mesi mi sono regalata/fatta regalare.. chissà se la finirò obesa o se riuscirò semplicemente a rendere qualche serata più piacevole…

Fettine langarole Tovaglietta Creativitavola

Fettine langarole (da Golosi di salute di Luca Montersino)

Ingredienti:

400 gr di burro
160 gr di zucchero a velo
65 gr di panna
40 gr di cacao amaro
480 gr di farina debole
200 gr di nocciole tostate
1 gr di sale
1 baccello di vaniglia



Lavorate il burro morbido con lo zucchero a velo, i semini della vaniglia e il sale, nella planetaria utilizzando la foglia, fate montare per un po', quindi unite la panna a filo e infine la farina setacciata con il cacao. Completate l'impasto aggiungendo le nocciole tostate e tagliate grossolanamente.
Trasferite l'impasto in un quadro d'acciaio e formate una mattonella regolare.
Fate raffreddare in frigorifero (in freezer per fare prima), quindi ricavate dalla mattonella dei parallelepipedi che taglierete a fettine spesse circa 10/12 millimetri. Cuocete in forno per 18 minuti a 170°.

10 commenti:

  1. Scopro solo adesso questa bontà di biscotti. Li faccio appena posso. Buona serata.

    RispondiElimina
  2. che belli! non li conoscevo affatto, baci

    RispondiElimina
  3. Questi biscotti non li ho mai assaggiati ma mi ispirano un sacco! Adoro i biscotti croccanti e profumati...e poi ocn le nocciole sì che son speciali! SOno la mia frutta secca preferita!!!

    RispondiElimina
  4. Li ho adocchiati anch'io sul libro di Montersino (e non solo loro!). Mi trattiene un po' la dose di burro ma non so fino a quando!!! devono essere troppo buoni :D! Baci, buona settimana

    RispondiElimina
  5. mamma, quanto li adoravo! Bravissima!!!!

    RispondiElimina
  6. Sono stupendi. Proverò a farli quanto prima.Scusa non conosco la farina debole.Qual è?
    In attesa di notizie, ti auguro una buona serata e complimenti per il blog.

    RispondiElimina
  7. @ciao Giovanna, benvenuta!
    La farina debole non è altro che una farina con basso valore W (sotto i 170) cioè poco adatta alla panificazione, ma adatta a produrre biscotti e torte. Nelle confezioni di farina il valore W non viene indicato quasi mai, ma sappi che ca di pari passo con la percentuale di proteine. Proteine 8/9% = farina debole, proteine 12/13% = farina forte. In linea di massima la farina 00 comune (non specifica per pane o pizze) e quelle per dolci sono deboli.
    Spero di esserti stata d'aiuto! A presto

    RispondiElimina
  8. Si certo, sei stata molto chiara, grazie per la precisazione. Ciao.

    RispondiElimina
  9. Montersino è sempre una garanzia, buonissimi i tuoi biscotti, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

Lascia un segno del tuo passaggio!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...