Pagine

martedì 7 maggio 2013

Panini alla ricotta

Avete un bambino che dopo 4 o 5 ore di sonno si sveglia perfettamente riposato, fregandosene se sono le 2 o le 3 del mattino? Stringiamoci la mano e facciamoci forza, non durerà per sempre questo martirio.. si perchè di martirio si tratta, soprattutto se alle 8 devo comunque essere al lavoro nel pieno delle mie facoltà… o almeno al 90%, dai, non esageriamo.. In questo periodo, complici delle belle serate tiepide, stiamo finalmente mettendo il naso fuori casa, parco, cortile, giardinetti.. ai pargoli le quattro mura domestiche stanno strette, e pur di farli felici (e stare tranquillina io..) siamo sempre fuori.. che tradotto vuol dire che la cucina langue, infatti questi paninetti risalgono a diversi mesi fa..  Da queste parti non c’è panificio che si rispetti che non abbia sempre qualcuno di questi panini morbidi e profumati sul bancone. Il boss ne va pazzo, così ho cercato una ricetta per rifarli a casa.
Panini alla ricotta
Ingredienti:

550 gr farina manitoba (vanno bene anche una 0 o una 00)
250 gr ricotta
25 gr lievito di birra
10 gr sale
50 gr olio d'oliva (per me Dante)
acqua

(Fonte: La cucina di Marble)

Iniziare la lavorazione con la preparazione di un primo panetto lievitato, unendo a 250 gr di farina al lievito sbriciolato e 150 gr di acqua non fredda, sciogliere il lievito e lavorare bene fino a che non risulterà un impasto omogeneo, coprire il contenitore (o nel caso di lavorazione sulla spianatoia coprire a campana) e far raddoppiare l'impasto (occorreranno almeno un paio di ore)
Sgonfiare delicatamente l'impasto, unire la ricotta e lavorare un po' in modo che la ricotta risulti ben fluida e si sia parzialmente unita alla biga, unire l'olio, il sale e 100 gr di acqua non fredda lavorare un minimo per far mischiare un po' questi ingredienti (nella lavorazione a mano è preferibile compiere queste operazioni in ciotola), aggiungere 300 gr di farina e  lavorare a lungo (con l'impastatore a velocità 3 più di 15 minuti) fino a che l'impasto non risulterà liscio e si sarà formata la rete glutinica e quindi l'impasto risulterà ben incordato, far riposare 30' l'impasto prima di passarlo sulla spianatoia infarinata; sgonfiarlo leggermente
dividere l'impasto in pezzetti da 50 gr circa, formare delle palline, infarinarle bene e metterle a lievitare sulla placca da forno di cottura fino al raddoppio, un'ora circa, infornare a 200° per 10', abbassare a 180° e cuocere per altri 10'-15' fino a cottura

7 commenti:

  1. Valeria povera te!!!! E' veramente difficile affrontare la giornata quando si dorme poco. Va bene crescerà!!!! Veramente invitanti i tuoi panini!!! Complimenti.

    RispondiElimina
  2. ciao se ti va di partecipare sul mio blog c'è un contest il cui tema questo mese è la ricotta!!
    a presto

    RispondiElimina
  3. Anche se non ho pargoli che si svegliano nel cuore della notte, lo so bene come si sta a dormire poco! L'insonnia è da sempre il mio incubo!!! Vedrai che passerà questo periodo.
    Questi panini sembrano davvero sofficissimi. Un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
  4. No, niente bimbi da accudire..ma ho sofferto d'insonnia, certo non è la stessa cosa..immagino sia diverso aver sonno e non poter dormire..in ogni caso...questi panini mi ricordano quelli della nonna di Heidi :) Un bacione !

    RispondiElimina
  5. speriamo che arrivi presto il sole, fa bene anche a noi grandicelli una boccata di aria quotidiana ! Bellissimi i tuoi panini

    RispondiElimina
  6. Ciao che carino il tuo blog ci son belle ricette complimenti ;)
    mi unisco subito ai tuoi lettori fissi!

    Un abbraccio
    Alessandro
    fancyfactorylab.blogspot.it

    p.s. passa pure da me e fammi sapere che ne pensi ;) baci

    RispondiElimina
  7. quanto mi piaccionoooooooooooooooooo, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

Lascia un segno del tuo passaggio!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...