Pagine

venerdì 4 dicembre 2009

Pasta di zucchero colla (pdz-colla)

Da poco, girovagando sul forum de “I dolci di Chiara” mi sono imbattuta in un post che illustrava una tecnica di decorazione assolutamente straordinaria..nome tecnico: pasta di zucchero colla, per gli amici pdz-colla..

Consente di riprodurre disegni, anche piuttosto complicati, con facilità e, soprattutto, con un risultato sorprendentemente superiore a quello che si può ottenere con lo stesso disegno riportato ad esempio su una cialda di mais..

Come si fa? E’ davvero molto semplice. Si parte da un pezzetto di pasta di zucchero, quello che magari giace da qualche mese in dispensa, lo si riduce a pezzetti e lo si mette in una ciotola, si aggiunge un goccio d’acqua e si “ammorbidisce” la pdz. Per facilitare questa operazione si può anche mettere la ciotola per qualche secondo al microonde. Una volta ottenuta una pasta dalla consistenza simile al dentifricio, possiamo cominciare. Riempiamo con la pdz-colla un conetto di carta, prendiamo un disegno, quello che più ci piace o che più piace al festeggiato di turno, ci poggiamo sopra un foglio di carta forno e cominciamo a tracciare i contorni del disegno. Ovviamente, se avete della pdz bianca e volete fare dei contorni neri, dovrete aggiungere del colorante, meglio in gel o in polvere, con quelli liquidi si rischia di diluire troppo il composto.

Poi si passa all’interno, in questo la pdz-colla deve essere un pelino più fluida in modo da potersi auto-livellare nello spazio.
La cialda così realizzata deve asciugare all’aria per almeno 2 giorni per avere la certezza che sia completamente secca.
Passati i 2 giorni, si stacca delicatamente dalla carta forno e si poggia sulla torta ricoperta di panna o simili e torna morbida, per cui non crea problemi nel taglio!!

Io sono rimasta sbalordita dalle meraviglie che si possono fare con questa geniale tecnica e ringrazio Mariav del forum per la sua gentilezza e generosità.

Ed ora vi mostro la mia prima opera in pdz-colla.. imperfezioni ce n’erano e non poche, ma il risultato è stato comunque al di sopra delle mie aspettative, ed era solo il primo tentativo! credo che sarà solo il primo di una lunga serie….

hello kitty pdz colla

10 commenti:

  1. scusa l'ignoranza totale,ma il pdz è quello che si ottiene dai marsh-mallow??o mi sto confondendo??
    a parte questa mia vergognosa lacuna...bravissima,io me la sogno tanta manualità!!!

    RispondiElimina
  2. meraviglioso...come vorrei essere anche io cosi brava...

    RispondiElimina
  3. maurillostefinopaolino12 dicembre 2009 20:23

    siamo i tuoi ragazzi, non so quanto potremmo essere obiettivi ma ci teniamo lo stesso ad esprimere un parere.. mooooolto brava, ottima idea spiritosa e colorata.

    RispondiElimina
  4. @Genny, Alexa grazie, è una tecnica fantastica, con la pratica andrà sempre meglio!

    @Dauly quello che si fa con i marsh-mallow è il mmf (marsh-mallow fondant appunto..), ha una resa molto simile alla pasta di zucchero, infatti per coperture e soggetti tridimensionali va benissimo.. in questo caso però non va bene, perchè il mmf, contrariamente alla pdz, non diventa mai durissimo, quindi sarebbe impossibile staccare il disegno dalla carta forno!!

    RispondiElimina
  5. Bellissima questa tecnica, ci proverò prossimamente, grazie per averla condivisa, ciao Ornella.

    RispondiElimina
  6. Ciao, io sono Gloria, mi sono appena aggiunta ai tuoi sostenitori.
    Ho scoperto il tuo blog per caso perchè cercavo qualcosa in più sulla pasta di zucchero colla ^__^, e visto che da quanto vedo tu sei molto brava ad usarla;) vorrei chiederti una cosa.
    Io ho dei pezzetti di pasta di zucchero in dispensa che purtroppo si sono induriti:(((, ma secondo te riesco a scioglierli e a recuperarli x questa tecnica????
    ti ringrazio se mi risponderai e a presto;)
    se vuoi ti aspetto da me;)

    RispondiElimina
  7. @Gloria ciao e benvenuta! io ho riciclato spesso pasta di zucchero indurita, aggiungendo qualche goccia d'acqua e scaldando il tutto un po' al microonde. Con un cucchiaino cerca di sciogliere bene tutto, schiacciando i grumi contro la parete della ciotola dove hai messo la pdz. Se riesci ad eliminare tutti i grumi e ad ottenere una pasta omogenea è fatta!! Altrimenti butta tutto!! A presto!

    RispondiElimina
  8. ciao!sono rimasta molto colpita da questa tecnica che farò sicuramente mia!mi è capiato di disegnare su una cialda di mmf e di pdz, mi sono trovata bene, ho usato i gel colorati per riempire il disegno, ma non trovo tutti i colri.
    con questa tecnica ci si può davvero sbizzarrire!!
    grazie ancora per avercela fatta conoscere.
    sere

    RispondiElimina
  9. wow!stupenda questa tecnica!

    RispondiElimina

Lascia un segno del tuo passaggio!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...