Pagine

martedì 27 novembre 2012

Pasta e patate

Pochi e poveri ingredienti per uno dei piatti più comfort che ci siano! La pasta e patate è un classico della cucina italiana del centro-sud, che per tanti anni ha scaldato e riempito le pance di milioni di persone. Mia nonna la faceva spesso, lei con poco faceva dei piatti meravigliosi.. io spesso apro il frigo o vado in dispensa e, nonostante non siano mai vuoti, mi vien da dire "che cosa preparo? non c'è niente!" e mi sembra che per fare un piatto decente mi manchi sempre qualcosa.. poi mi fermo e penso: niente non è certo quello che ho io, che ho il necessario, il superfluo e pure il super-superfluo, niente non è quello che c'è nella mia dispensa, che sembra che i ripiani di legno si pieghino sotto il peso del cibo che c'è, niente era quello che avevano i miei nonni che barattavano qualche manciata di farina con il latte per le mie zie neonate, che quando si sono sposati avevano una valigia, e dico una, con le loro cose, mica hanno fatto un maxi trasloco come me che dopo 6 anni ancora qualche pezzo salta fuori!
Pasta e patate
Ingredienti:
800 gr. patate
200 gr. pasta tipo ditalini/tubetti Verrigni
100 gr. passata di pomodoro Cirio
1 carota
1 gambo di sedano
1/2 cipolla piccola
olio extravergine Dante
sale
Fare un battuto con sedano, carota e cipolla e rosolarli nell'olio in un tegame.
Unire la passata di pomodoro e le patate tagliate a dadini, lasciar insaporire, coprire con un litro e mezzo di acqua salare e cuocere coperto a fiamma bassa per circa 30 minuti.
Con l'aiuto di un mestolo, schiacciare grossolanamente qualche patata.
Aggiungere la pasta e spegnere quando mancano due minuti a fine cottura, lasciandola un po' al dente. Coprire e far riposare qualche minuto prima di portare in tavola. Servire accompagnata da parmigiano grattugiato.
* piatto Colì
* posata Broggi

4 commenti:

  1. Quanto è vero quello che hai detto. Anch'io a volte mi scopro a dire "non c'è niente" quando le scorte traboccano. Magari solo perchè mi mancherebbe quel certo ingrediente con cui mi è saltato in mente di far qualcosa!
    E alla pasta e patate non ci penso mai, mannaggia a me! quanta ne ho mangiata da piccina durante l'inverno. Era la mia minestra preferita dopo la pasta con le lenticchie e amavo andare a caccia dei pezzetti di crosta di parmigiano.
    Un bacione, buona serata

    RispondiElimina
  2. E' molto invitante questa minestra!!!
    Brava!!
    A Presto:)

    RispondiElimina
  3. Anche io la faccio così e piace tantissimo. Complimenti.

    RispondiElimina
  4. hai ragione, più comfort di così, buonissima

    RispondiElimina

Lascia un segno del tuo passaggio!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...