Pagine

mercoledì 30 ottobre 2013

Strudel ai fichi

Qualcuno di voi ricorda i mini-strudel che si trovavano tanti anni fa sugli scaffali dei supermarket? Erano buonissimi, mio padre ne andava pazzo, come per tutti i dolci che contengono frutta, del resto.. E’ da un secolo che non li vedo più, evidentemente piacevano solo a noi! Ho trovato una ricetta per riprodurli a casa ed eccoli qua, assolutamente niente da invidiare agli originali, anzi!!!
Strudel ai fichi
Ingredienti per 24 strudel:
100 gr di burro
100 gr di zucchero
1 uovo
220 gr di farina
40 gr di mandorle
1 cucchiaino di lievito Naturei
200 gr di confettura di fichi
4 fichi secchi
Zucchero a velo
(Fonte: Misya)
In un’ampia ciotola lavorare il burro ammorbidito e lo zucchero fino ad ottenere una crema quindi aggiungere l’uovo e farlo amalgamare. Tritare le mandorle e disporle in una ciotola con la farina e lievito quindi versarle nella ciotola con la crema di burro Amalgamare il tutto fino a formare con l’impasto una palla. Quindi riporla avvolta nel cellophane in frigo per 30 minuti.Nel frattempo tritare i fichi e amalgamarli insieme alla confettura.
Dividere la frolla in 3 parti.
Su una spianatoia infarinata stendere la frolla alta circa mezzo cm e lungo bordo mettere ripieno Arrotolare a formare un filoncino e tagliate la parte in eccesso. Sigillare bene i bordi  e disporre i3 filoncini sulla teglia da forno ricoperta di carta forno Infornare gli Strudel ai fichi a 180 e cuocere 15 minuti. Lasciar intiepidire i filoncini quindi tagliarli con coltello a lama liscia in tanti pezzettini. Cospargere gli strudel ai fichi di zucchero a velo e servire

martedì 29 ottobre 2013

Biscotti ai cereali

Avevo voglia di un biscotto sano e sgranocchioso e ricordavo di aver visto dei fiocchi d’avena in dispensa… Il collegamento mentale è stato immediato, d’altronde non era da molto che avevo adocchiato questi:

Biscotti ai fiocchi d'avena

Ingredienti per 18 biscotti circa:

100 g di farina integrale
100 g di fiocchi d'avena
100 g di burro (io 75 g)
50 g di zucchero di canna (io ho usato il muscovado)
un pizzico di sale
un cucchiaino di lievito per dolci
2 cucchiai di latte o quanto basta

(Fonte: I pasticci dello Zio Piero)

L'impasto, come tutti gli impasti per biscotti, va fatto riposare in frigo almeno un'oretta.
Poi forno a 180°, fino a quando cambiano colore.
Ricordatevi: i biscotti vanno tirati fuori dal forno ancora morbidi e lasciati freddare su una gratella.

mercoledì 23 ottobre 2013

I biscotti del cuore di Anais

Cercavo un biscotto semplice, da fare con i miei bambini per passare una serata noiosa e da sgranocchiare a colazione insieme ad una bella tazza di caffellatte.. e sono incappata in questi di Aria, sono semplici semplici, ma è lei e l’amore che mette in quello che fa che rendono tutto speciale!

Biscotti del cuore di Anais

Ingredienti:

100 gr di burro,
100 gr di zucchero,
220 gr di farina,
1 uovo,
un cucchiaino di lievito per dolci
gocce di cioccolato

(Fonte: Aria in cucina)

In una terrina amalgamare 150 gr farina con il lievito e con il burro formando delle briciole con i polpastrelli delle mani.
Amalgamare fino ad ottenere un impasto granuloso. Unire ora l'uovo e lo zucchero, e infine gli ultimi 70 gr di farina.
Impastare per ottenere un impasto ben omogeneo, stendere la pasta del giusto spessore (non troppo sottile, non troppo grossolano...ma nulla vieta di fare come piace a voi!) e ricavare i biscotti con una formina a cuore.
Spingere le gocce di cioccolato nel biscotto, infornare a 160° per circa 15 minuti!
Devono colorirsi ma non troppo!

lunedì 14 ottobre 2013

Bruschetta alle zucchine

Quante volte una bruschetta ci ha salvato la cena ? Tante, tantissime…  una fetta di pane casereccio che in un paio di minuti si trasforma in un caldo e croccante letto pronto ad accogliere formaggi, salumi, verdure, fosse anche solo un giro d’olio, un pizzico di sale e una strusciatina d’aglio.. Quando ho letto che le zucchine all’aglio sono uno dei condimenti preferiti per le bruschette di Hugh.. potevo non provarle ??
Tanta era la voglia di assaggiarle.. che il formaggio di capra è rimasto sul piano di cucina! Mannaggia a me e alla mia testaccia! Zucchine promosse, nemmeno a dirlo…

Bruschetta di zucchine all'aglio

Bruschetta di zucchine
(da Vegetariano Gourmand di Hugh Fearnely-Whittingstall)

Ingredienti:

2 cucchiai olio extravergine
250 gr. zucchine piccole a fette
1 spicchio aglio e 1/2
succo di limone
2 fette spesse di pane, possibilmente a lievitazione naturale
1-2 rametti di timo (solo le foglie)
40-50 gr. formaggio di capra sbriciolabile
sale e pepe macinato fresco

Riscaldate l’olio in una padella grande posta su fiamma media, aggiungete le zucchine, l’aglio schiacciato e un pizzico di sale. Quando le zucchine sfrigolano abbassate la fiamma e cuocetele mescolando per almeno 15 minuti: dovrete eliminare la maggior parte dell’umidità senza che brucino. Quando iniziano a divenire tenere, potete schiacciarle leggermente con un cucchiaio; toglietele dal fuoco quando il composto è morbido e concentrato.
Insaporite con altro sale, se necessario, con del pepe e del succo di limone. Lasciate raffreddare leggermente le zucchine mentre preparate il pane.
Tostate il pane e, mentre è ancora caldo, strofinatelo con lo spicchio d’aglio, conditelo con un filo d’olio d’oliva e versateci le zucchine. Cospargete con le foglie di timo e sbriciolatevi sopra del formaggio di capra. Aggiungete un altro filo d’olio e servite.

Con questa ricetta partecipo allo Starbooks Redone:

600613_10200572709589875_1958212842_n

mercoledì 2 ottobre 2013

Minestra di lenticchie e spinaci

E’ appena finito un mese molto difficile, sotto tanti punti di vista..l’umore vola rasoterra e tante cose passano inevitabilmente in secondo, terzo, quarto piano. Ho seguito con interesse le vicende delle starbookers questo mese anche perché ho sempre associato il mondo vegetariano a piatti un po’.. sfigati, monchi. La settimana scorsa, durante una passeggiata in libreria, ho scovato una pila di “Vegetariano Gourmand” – la versione italiana di River Cottage Veg Every Day – in super sconto in quanto arrivati dal deposito con la copertina impercettibilmente macchiata.. inutile dire che non mi sono lasciata sfuggire l’occasione e ho pensato di approfondire l’argomento vegetariano... E’ stata una sorpresa! questo libro mi ha stregato, è zeppo di spunti interessanti e di ricette veloci, sane ed originali, avrò di che divertirmi i prossimi mesi! Quello che non mi ha convinto è stato l’utilizzo in diverse ricette dei legumi in scatola che, finchè lo faccio io, tra le mura della mia cucina, chissenefrega, ma se mi chiamassi Hugh e predicassi il mangiar sano e naturale mettendoci la faccia, mi porrei il problema di suggerire al mio pubblico l’utilizzo di prodotti non freschi!
Ad ogni modo questa ricetta è semplice e deliziosa, e nel libro ne ho adocchiato a decine interessanti, quindi il mio modestissimo parere è che il sig. Hugh meriti di essere promosso!

Zuppa di lenticchie

Minestra di lenticchie e spinaci
(da Vegetariano Gourmand di Hugh Fearnely-Whittingstall)

2 cucchiai olio extravergine di oliva
3 scalogni o 1 cipolla tritati finemente
1 carota tritata finemente
qualche rametto di timo (solo le foglie) tritato grossolanamente
3 spicchi di aglio tritati finemente
3 pomodori privati dei semi e tagliati a dadini
150 gr. di lenticchie di Puy risciacquate (per me lenticchie normali perchè non ho trovato quelle di Puy)
1,3 l. brodo vegetale
prezzemolo tritato finemente
100 gr. di spinacini
sale e pepe macinato fresco

Per servire: olio extravergine e grana o altro formaggio duro saporito, anche di capra

Riscaldate l’olio su fiamma medio-bassa in una casseruola grande, aggiungete gli scalogni o la cipolla, la carota e il timo e saltateli per 5 minuti. Unite l’aglio e i pomodori, saltando per un altro minuto.
Versate le lenticchie, mescolate, quindi aggiungete il brodo e un pizzico di sale e pepe. Portate a bollore la minestra, abbassate la fiamma e mescolate per 25 minuti circa, fino a quando le lenticchie non sono tenere. Aggiungete il prezzemolo e gli spinaci, mescolando per altri 5 minuti. Regolate di sale e pepe, quindi versate nelle fondine riscaldate e condite con un filo d’olio e del formaggio grattugiato, se lo gradite.

Con questa ricetta partecipo allo Starbooks Redone:

600613_10200572709589875_1958212842_n

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...