Pagine

giovedì 27 giugno 2013

Instant Chocolate Mousse by Nigella

Infiniti i pregi di questa ricetta, conosciuta anche come Mousse al Cioccolato con Marshmallows.. facile, si mescolano gli ingredienti, si lascia freddare, una frullatina e via; veloce, forse non ci si mettono nemmeno 5 minuti, compreso il lavaggio della ciotola e delle fruste (con la lingua, mica con la spugna); ingredienti semplici, che si hanno sempre in casa e .. last but not leastbuona da morire, fatta e rifatta innumerevoli volte e riscosso sempre enorme successo, entra di diritto tra le ricette “minimo sforzo, massimo risultato” che, chissà perchè, mi intrigano ogni giorno di più!

Chocolate mousse Nigella

Instant chocolate mousse
by Nigella Lawson

Ingredienti:

150 gr mini marshmallows (io ho usato quelli standard tagliati a pezzetti)
50 gr burro morbido
250 gr. cioccolato fondente
60 ml acqua bollente (circa 4 cucchiai)
284 ml panna (io 250 ml. )
1 cucchiaino estratto vaniglia

Mettere a bagnomaria in una ciotola resistente al calore i marshmallows, il burro, l’acqua calda e il cioccolato fondente a pezzi, mescolando fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
La ricetta originale prevede l’unione della panna montata al composto di cioccolato, io invece ho preferito utilizzare metodo ganache e ho unito al composto la panna non montata, ho aspettato che il tutto fosse ben freddo e poi ho frullato fino a consistenza mousse. Decorato con granella di nocciole.

lunedì 24 giugno 2013

Biscotti con cioccolato e noci

Varicella, scarlattina, febbre, placche. Matematica, scienze e fisica da rimediare a settembre. Poteva la mia estate cominciare peggio? Per la filosofia del bicchiere mezzo pieno, sono sicura che poteva certamente andare peggio, ma lasciatemi lamentare almeno un pochino!! Un biscottino da sgranocchiare davanti alla tv?? Sempre che, diversamente da me, ne abbiate il tempo…

Biscotti nocciole e cioccolato

Ingredienti:

300gr di farina 00
120gr di burro morbido
100gr di zucchero semolato
100gr di zucchero di canna
1 uovo
2gr di lievito per dolci
150gr di cioccolato fondente tritato
100gr di noci tritate non troppo finemente

(Fonte: Coffee&Chocolate)

Procedimento:

Lavorare a crema il burro e aggiungervi lo zucchero semolato e quello di canna fino ad ottenere un composto liscio e spumoso. Aggiungere l'uovo, la farina con il lievito setacciato, le noci, il cioccolato. Formare una palla e coprire con pellicola trasparente. Far riposare in frigo per un'oretta. Riprendere l'impasto e formare delle palline. Appiattirle leggermente e adagiarle sulla lastra del forno coperta di carta da forno. Cuocere a175° per circa 15 minuti.

sabato 22 giugno 2013

Welcome Bloglovin

Oggi niente ricetta, ma solo una comunicazione di servizio…
Avete sentito della chiusura di Google Reader il prossimo 01.07 ?
Per continuare (o cominciare!) a seguire i miei pasticci, dovrete farlo da qui:

Follow my blog with Bloglovin

Nella colonna qui sulla destra troverete l’inoncina azzurra, cliccandoci sopra verrete reindirizzati al sito Bloglovin dove potrete registrarvi, cercare “Dolci & Dintorni” e cliccare su “follow”, il gioco è fatto!

A presto, buon weekend!

venerdì 21 giugno 2013

Risotto al pomodoro fresco

E’ arrivata, finalmente. Quest’anno si fatta attendere e desiderare come non mai, l’estate.
Talmente attesa e desiderata che non poterne godere mi fa uscire di testa.. i miei figli hanno scelto proprio il mese migliore per beccarsi la varicella, anzi, hanno proprio aspettato l’impennarsi delle temperature! Vabbè, ormai è (quasi) andata, siamo al secondo ciclo (leggasi secondo figlio che la piglia nel giro di 20 giorni) e non ce ne sarà un terzo, non foss’altro perchè l’altro figliolo l’ha già presa molti anni addietro..
Peccato che il nano abbia pensato che la varicella non bastava, che aggiungerci un po’ di scarlattina sarebbe stata una buona idea, ossignur!! Voglio andare al mareeeee!!|
Ecco uno dei nostri piatti basic, quasi mi vergogno a pubblicarlo, ma, suvvia, ci sarà pur qualcuno che non lo sa fare, magari può essere utile.. per me che sono una schiappa è tutto utile!!

Risotto con il pomodoro fresco

Ingredienti:
350 gr. riso per risotti (tipo carnaroli)
300 gr. pomodori ciliegini
1 lt. circa di brodo vegetale
1 cipolla media
olio extravergine di oliva
sale

per la mantecatura:
1 noce di burro
1 manciata parmigiano o grana grattugiato

 

Far soffriggere la cipolla tritata in un paio di cucchiai d’olio a fuoco basso per circa 10 minuti;  versate il riso e fatelo tostare per un paio di minuti. Sfumate quindi con un mestolo di brodo vegetale bollente e lasciate evaporare. Aggiungete i pomodorini, mescolate bene e incorporate un mestolo di brodo, continuando a incorporare un mestolo di brodo ogni volta che il risotto si asciugherà, fino a fine cottura. Quando la cottura sarà quasi ultimata aggiungete il basilico e regolate di sale.
Togliete quindi la casseruola dal fuoco e mantecate con il burro, aggiungete infine il parmigiano grattugiato e mescolate vigorosamente. Lasciar riposare qualche minuto il risotto nella casseruola con il coperchio prima di servire.

martedì 18 giugno 2013

Sofficini home made

Ogni tanto ricevo lamentele da qualche amico che si lamenta che nel mio blog ci sono solo dolci… vero, verissimo, non oso negare l’evidenza.. come discolparmi? Semplice, non sono molto brava con i salati e i pasti a casa mia sono sempre abbastanza basic e anche piuttosto monotoni. Per me è molto più soddisfacente sfornare un paio di teglie di pizze fragranti e fumanti, un ciambellone per la colazione, una mousse al cioccolato, piuttosto che uno spezzatino o una teglia di lasagne.. prima o poi le proporzioni tra dolci e salati si invertiranno e allora qualcuno si lamenterà della povertà zuccherina di questo blog..
Questi sono buonissimi, non potete non farli, e sbizzarritevi con i ripieni! E poi, sbaglio o sono salati???

Sofficini

Ingredienti per 15/20 sofficini:
1 tazza di latte
1 tazza di farina 00
1 cucchiaio di burro
1 cucchiaino di sale

Per il ripieno:
200 gr di prosciutto cotto
200 gr di provola
100 ml di besciamella

2 uova
100 gr di pangrattato
olio per friggere

Preparate l’impasto mettendo a bollire in un pentolino, il latte e il burro. Quando comincia a bollire, aggiungete la farina a fuoco spento e girate con un mestolo di legno fino ad ottenere l’impasto che si staccherà dalle pareti e salate. Lavoratelo un pochino con le mani, poi fate una palla, lasciatela raffreddare coperto da pellicola, dopo riprendete l’impasto, lavoratelo un altro po’ con le mani su un ripiano e stendetelo aiutandovi con la farina. Fate dei dischi da 8/10 cm di diametro e mettete il condimento al centro. Richiudete schiacciando per bene i bordi, dandogli la classica forma a mezzaluna. A questo punto passate i sofficini nell’uovo e poi nel pan grattato e friggete in abbondante olio bollente oppure cuocete in forno.

Per il ripieno in genere uso prosciutto, formaggio e besciamella ma sono buonissimi anche con i funghi, con gli spinaci oppure semplicemente pomodoro e formaggio.

Li ho provati anche in versione gluten-free, usando le proporzioni che trovate qui, fantastici!

mercoledì 5 giugno 2013

Puffed-up pitta bread

I pennarelli sono un’arma. Lo sapevate? E i bambini dovrebbero stare lontani anni luce dalle armi.
Ma io ci casco, ogni volta. Passiamo dei mesi circondati da decine, o forse centinaia, di innocue (o quasi..) matite e pastelli e poi una sera mi lascio ingenuamente convincere dalla cinquenne a mettere nel carrello della spesa una confezione di pennarelli. 12, mica 36, ma il numero non conta, fosse anche uno solo, i miei figli riuscirebbero a moltiplicarne la potenza distruttiva! Oggi avevo voglia di mettere le mani in pasta, se non altro per partecipare allo Starbooks Redone, ma mi è bastato un momento, e dico uno, di distrazione per  ritrovarmi il nano con un braccio totalmente verde, nemmeno avesse la mutazione-Hulk in atto e la nana con un super-kitsch smalto nero (ovviamente pennarello anch’esso, lo smalto più scuro che si può trovare a casa mia è un bordeaux!). Per cui tra una bella sfregata con tanto di sgrassatore e una smattarellata sono nati questi pitta bread che, avendo intuito la malaparata, si sono fatti praticamente da soli e si sono gonfiati splendidamente!

Puffed-up pitta bread

Puffed-up pitta bread
(da Home Cooking Made Easy di Lorraine Pascale)

Ingredienti :
per 8 pitta bread

100 gr di farina integrale
270 gr di farina bianca
1 cucchiaino di sale
7 gr di lievito secco (per me 5 gr. lievito fresco)
1 cucchiaino miele
200-250 ml di acqua tiepida (a me ne sono serviti 230)
olio per ungere

Versare tutti gli ingredienti in una terrina*, tranne l’olio e l’acqua, e mescolare un secondo, poi fare un buco al centro e versarvi gradualmente l'acqua. Impastare con le mani, fino a dargli la forma di una palla, occorreranno circa 10 minuti, 5 se usate un robot da cucina. 

Una volta impastato, sistemare l'impasto in una terrina, coprire con un foglio di pellicola trasparente leggermente oliato e lasciare in un luogo caldo per 1 ora o fino al raddoppio. 

Preriscaldare il forno a 200 gradi e mettervi una teglia vuota a scaldare. Dividere l’impasto in 8 pezzi e stenderli fino allo spessore di una moneta da 1£ (io mi sono tenuta sui 2 mm circa), dandogli una forma circolare o ovale.

Spruzzare dell’acqua nel forno per creare un’atmosfera umida, io ho utilizzato uno spruzzino per 8-10 volte.
Rimuovere quindi la teglia dal forno e adagiare 4 pitta. Cuocere per circa 10 minuti , o finchè le pitta sono gonfie (in genere 7/9 minuti sono sufficienti). Quando sono cotte, toglierle dal forno, sistemarle su un piatto e infornare le altre 4.

* ecco l’unica imprecisione della ricetta.. il sale non andrebbe mai messo a contatto con il lievito, perchè rallenta o addirittura impedisce la lievitazione. Io l’ho aggiunto appena l’impasto ha cominciato a prendere forma.

Con questa ricetta partecipo per la prima volta allo Starbooks Redone:

600613_10200572709589875_1958212842_n

domenica 2 giugno 2013

Torta sbriciolata di ricotta e cioccolato

Un puntino rosso. Due puntini rossi. Tre, quattro, cinque, dieci, venti. Dal conteggio di stamattina ce ne risultano cinquantasette variamente dislocati, non ci siamo privati nemmeno di un puntino dove non batte il sole... La Nana segue la moda, ha sentito dire che quest’anno vanno i pois.. Non che sperassi in un’allergia alimentare, ma la varicella proprio non ce l’aspettavamo.. ovviamente arriva nel momento in cui può maggiormente rompere le uova nel paniere.. ci perderemo la gita alla fattoria che aspettavamo da mesi e la cerimonia del “diploma”, speriamo che suor Teresangela abbia compassione dei tanti bimbi virulenti e la sposti di una settimana!

Crumble ricotta e cioccolato

Ingredienti :

300 g farina 00
100 g burro
100 g zucchero
1 uovo
1/2 bustina lievito
1 pizzico di sale

per il ripieno:
500g ricotta
100 g cioccolato fondente
100 g zucchero
1 cucchiaino estratto vaniglia

In una ciotola mettere la farina, lo zucchero, il lievito, e un pizzico di sale, mescolare.
Aggiungere il burro e l'uovo, formare delle briciole di pasta.
Foderare uno stampo, per me quadrato 22x22,con carta forno e mettere metà delle briciole di pasta.
Riempire con la farcia di ricotta, mescolata con zucchero e cioccolato tritato grossolanamente.
Coprire il tutto con le briciole di pasta rimanenti. Infornare a 200° x 30 minuti.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...