Pagine

sabato 29 maggio 2010

Torta Goku Super Sayan

Oggi vi mostro la torta che ho realizzato l'anno scorso per il 5° compleanno di Andrea, il bimbo della mia collega Sandra. Il giovanotto è Dragon Ball addicted, quindi il soggetto della sua torta non poteva che essere il mitico Goku, che, non vi nascondo, mi ha fatto un po' penare con il suo look.. E' interamente realizzato con la tecnica della pdz colla. La base, invece, è il solito pan di spagna con crema pasticcera al limone, decorato con panna.

Non credo che si veda, ma Goku aveva dei bellissimi occhi verdi!!

Torta Goku Super Sayan

domenica 23 maggio 2010

Crescenti al gorgonzola

Ecco un'altra ricettina delle mitiche sorelle.. denominatore comune con le altre: facile, veloce e buona! E' un'ottima base da poter variare con altri ingredienti, ad esempio al posto del gorgonzola si può aromatizzare con del rosmarino, o con del prosciutto o della pancetta.. saranno comunque perfetti, perchè sono buonissimi, leggermente croccanti fuori e sofficissimi dentro! Io ne ho assaggiato uno al volo mentre li sfornavo, e sono stata fortunata, perchè in 2 minuti netti il vassoio era vuoto!

Crescenti al gorgonzola

Ingredienti:

500 gr farina 00
200 gr di gorgonzola dolce
30 gr lievito di birra (io 15 gr. aumentando i tempi di lievitazione)
50 gr di acqua circa
50 gr di strutto
50 gr di burro a pomata
8 gr di sale (un cucchiaino colmo)
1 uovo ( per spennellare)

(Sorelle Simili)

Mettere nell'impastatrice farina, lievito , acqua e cominciare ad impastare, unire burro e strutto, gorgonzola e sale e impastare per una decina di minuti (se necessario aggiungere altra acqua, dovrà venir fuori un impasto morbido) poi formare una palla e mettere a lievitare coperta con pellicola al calduccio per circa 50-60 minuti (io circa un'ora e mezzo). Riprendere l'impasto e senza lavorarlo stenderlo con il mattarello formando un rettangolo alto un 1.5 cm. Ritagliare dei quadrati di circa 5 cm, pennellarli l'uovo sbattuto, disporli sulla placca del forno ricoperta di carta forno un po' distanziati e lasciarli lievitare per altri 30-40 minuti (io un'oretta abbondante). Non arriveranno al raddoppio, ma assumeranno un aspetto più rotondo. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 20-30 minuti (fino a leggera doratura). Attenzione a non farli colorire troppo, altrimenti il formaggio diventa amaro.

giovedì 13 maggio 2010

Peperoni di nonna Jole

Ho un ricordo molto sbiadito di mia nonna, una delicatissima donna bionda, con gli occhi verde smeraldo.. quando andavamo a trovarla aveva sempre un biscotto per me, suonava il pianoforte divinamente, quel pianoforte che poi mi ha regalato nella speranza che seguissi le sue orme.. chissà, magari qualcuno dei miei figli la farà contenta.. io non ci sono riuscita!

E' splendido che il ricordo dei nostri cari continui a vivere nelle cose di tutti i giorni, nella poltroncina antica piena di tarme, nel quadro con la vendemmia, nelle melanzane alla parmigiana e nei suoi peperoni..

Io non ricordo di aver mai mangiato i peperoni alla "sua" maniera, troppo piccola e viziata per apprezzare sapori cosi particolari, ma per fortuna mia mamma li ricorda eccome ed ecco che ora li faccio anche io!

Peperoni di nonna Jole

Ingredienti:

10 peperoni
3 spicchi aglio
olio evo
pane grattugiato
sale
capperi (facoltativo)
2/3 foglie alloro (facoltativo)

Posizionare i peperoni sulla teglia coperta di carta forno e arrostire in forno a 180/200° . Quando cominciano a bruciacchiarsi, spellarli e privarli dei semi (per far prima mettere i peperoni ancora caldi dentro un sacchetto di plastica per alimenti e aspettare che intiepidiscano).

Scaldare un po' d'olio in una padella antiaderente e far rosolare l'aglio. Aggiungere i peperoni a listarelle, rosolare lentamente.
Regolare di sale e aggiungere i capperi e l'alloro, se graditi.
Rosolare ancora un po' e spolverizzare con una manciatina di pane grattugiato.

sabato 8 maggio 2010

Treccine dolci

Ho trovato questa ricetta sul forum di Cookaround (mi pare fosse di Sokkyso), queste briochine avevano tutta l'aria di essere delle morbidissime nuvolette, perciò l'ho salvata in attesa di una serata libera che mi consentisse di farla! Il procedimento non è impegnativo, ma, come tutte le ricette che prevedono il lievito di birra, non si può avere fretta, ma aspettare pazientemente i tempi della lievitazione.. Sono buonissime, le abbiamo spazzolate nel giro di un pomeriggio! Io ho voluto aggiungere un po' di crema pasticcera sulla superficie per farle assomigliare a "quelle del bar", anche se la ricetta originale non la prevedeva... ottime!

Treccine dolci con la crema

INGREDIENTI:
500 gr di farina
220 gr di latte
2 tuorli d'uovo
80 gr di zucchero (io ne ho messo 100/120 gr)
100 gr di burro possibilmente a temperatura ambiente
1 cubetto di lievito di birra
1 pizzico di sale
granella di zucchero (per guarnire)

Sciogliere il lievito nel latte intiepidito, aggiungere lo zucchero e versare il tutto sulla farina e cominciare ad impastare. Aggiungere i tuorli uno per volta, il burro morbido, per ultimo il sale e impastare fino a che l'impasto non si presenta liscio e lucido. Lasciar lievitare al caldo al raddoppio, circa 2 ore.
Tagliare la pasta in circa 24 pezzi (di più se si vogliono più piccole e di meno se si vogliono più grandi...)  Dividere ogni pezzo in due parti una un po' più grande dell'altra e formare 2 cilindretti, posizionare quello lungo orizzontalmente e quello corto al centro dell'altro perpendicolarmente.

Intrecciare le treccine e posizionarle sulla carta forno lasciandole ben distanti tra loro.

Lasciar lievitare nuovamente fino al raddoppio, circa un'ora e mezza.
Pennellare con albume sbattuto e cospargere con la granella di zucchero, io ho aggiunto anche crema pasticcera.

Cuocere a 180° per circa 12 minuti o comunque fino a doratura.

martedì 4 maggio 2010

Guitar cake

Non sono pienamente soddisfatta della torta che vi mostro oggi.. poco colorata, poco rifinita.. purtroppo l'ho dovuta realizzare in fretta e, si sa, la gatta frettolosa ha fatto i gattini ciechi.. Ad ogni modo è la torta che ho fatto per l'undicesimo compleanno del mio fratello mignon che, come è facilmente intuibile, è un chitarrista sfegatato! Quindi ... chiavi di violino, note e una bellissima Fender rossa per una torta musicale!!

La base è un pan di spagna da 8 uova cotto in teglia rettangolare 25x35cm. e farcito con crema pasticcera, decorato con panna montata, cioccolato e pasta di zucchero.

Guitar cake

Auguri zio Stefi!!!!!!!!!!!!!!

Vorrei segnalare una simpatica iniziativa di Cris del blog Zucchero&Sale che ha indetto il suo primo giveaway :

image

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...