Pagine

domenica 27 dicembre 2009

Lemon Meltaways

Mentre tutti i vostri golosissimi blog pubblicano ricette di pandori & panettoni, io vado controcorrente! Non ho avuto il tempo (o, per meglio dire, il coraggio) di cimentarmi in preparazioni di un certo livello, magari rimedierò la settimana prossima, visto che sarò in ferie per ben 10 giorni!!! Quindi dovete accontentarvi di una ricetta senza doppia, tripla, quadrupla lievitazione, senza sfogliatura, senza incordatura, insomma, alla portata di tutti!

Ho scovato la ricetta di questi candidi e profumati biscottini sul blog “le Chicche di Chicca, la ricetta originale proviene da qui.. io adoro il limone nelle frolle e questi sono limonosi al massimo.. impossibile riuscire a non farli!
Scioglievoli e burrosi, hanno invaso la casa di un aroma delizioso e persistente, non sarà il panettone milanese, ma si lasciano mangiare piacevolmente!

Lemon meltaways

Ingredienti

320 g di burro
250 g di zucchero a velo
La scorza di 4 limoni
4 cucchiai di succo di limone
520 g di farina00
40 g di maizena
1 pizzico di sale
Vanillina

Zucchero a velo per coprire i biscotti dopo cotti

Amalgamare il burro con lo zucchero, la scorza grattata dei limoni, il succo,ed il sale.

Setacciare la farina con la maizena e unire agli altri ingredienti.

Ricavare dei salsicciotti di circa 3 cm di diametro (io li ho fatti troppo grossi , e mi sono venuti dei biscotti giganti) , coprirli con la pellicola e mettere in frigo per una notte.

Trascorso il tempo in frigo tagliare i biscotti , alti 1 centimetro e mezzo, mettere su una teglia coperta con carta forno ed infornare a 180° C per circa 10 minuti, una volta freddi coprire con zucchero a velo

p.s. gradite gli auguri di Buon Natale anche se in ritardo ??

p.s. n° 2 se non ci si sente prima, tanti auguroni per un Felice Anno Nuovo!!!

lunedì 14 dicembre 2009

Torta compleanno Alessandra (Hello Kitty pdz-colla)

Come promesso, vi mostro la mia torta decorata con la pdz-colla.. chi si è perso qualcosa, può guardare qui e troverà tutti i dettagli…

La torta era per Alessandra, dolcissima bimba che adora la famosa gattina, nonchè bravissima babysitter della mia pulce.. come non cercare di farla felice ??

Torta compleanno Alessandra

La base è un pan di spagna da 4 uova cotto in uno stampo tondo del diametro di 22 cm. E’ venuto un pan di spagna bello alto!!! Farcito con crema pasticcera al limone e decorato con panna e granella di nocciole e ovviamente con la mia bellissima cialdina di pdz!!

venerdì 4 dicembre 2009

Pasta di zucchero colla (pdz-colla)

Da poco, girovagando sul forum de “I dolci di Chiara” mi sono imbattuta in un post che illustrava una tecnica di decorazione assolutamente straordinaria..nome tecnico: pasta di zucchero colla, per gli amici pdz-colla..

Consente di riprodurre disegni, anche piuttosto complicati, con facilità e, soprattutto, con un risultato sorprendentemente superiore a quello che si può ottenere con lo stesso disegno riportato ad esempio su una cialda di mais..

Come si fa? E’ davvero molto semplice. Si parte da un pezzetto di pasta di zucchero, quello che magari giace da qualche mese in dispensa, lo si riduce a pezzetti e lo si mette in una ciotola, si aggiunge un goccio d’acqua e si “ammorbidisce” la pdz. Per facilitare questa operazione si può anche mettere la ciotola per qualche secondo al microonde. Una volta ottenuta una pasta dalla consistenza simile al dentifricio, possiamo cominciare. Riempiamo con la pdz-colla un conetto di carta, prendiamo un disegno, quello che più ci piace o che più piace al festeggiato di turno, ci poggiamo sopra un foglio di carta forno e cominciamo a tracciare i contorni del disegno. Ovviamente, se avete della pdz bianca e volete fare dei contorni neri, dovrete aggiungere del colorante, meglio in gel o in polvere, con quelli liquidi si rischia di diluire troppo il composto.

Poi si passa all’interno, in questo la pdz-colla deve essere un pelino più fluida in modo da potersi auto-livellare nello spazio.
La cialda così realizzata deve asciugare all’aria per almeno 2 giorni per avere la certezza che sia completamente secca.
Passati i 2 giorni, si stacca delicatamente dalla carta forno e si poggia sulla torta ricoperta di panna o simili e torna morbida, per cui non crea problemi nel taglio!!

Io sono rimasta sbalordita dalle meraviglie che si possono fare con questa geniale tecnica e ringrazio Mariav del forum per la sua gentilezza e generosità.

Ed ora vi mostro la mia prima opera in pdz-colla.. imperfezioni ce n’erano e non poche, ma il risultato è stato comunque al di sopra delle mie aspettative, ed era solo il primo tentativo! credo che sarà solo il primo di una lunga serie….

hello kitty pdz colla

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...