Pagine

giovedì 29 gennaio 2009

Torta della nonna

Questa è una torta che adoro! Un gusto e una fragranza che nella loro semplicità sono davvero spettacolari! La ricetta proviene dal diario della mia amica Silvia, che ha fatto di questa torta il suo cavallo di battaglia! Vi assicuro che ogni volta che condividiamo questa torta con qualche amico a cena o a merenda, bisogna essere agili per riuscire a recuperarne un pezzetto! E’ una torta della nonna diversa, morbida, profumata, si scioglie in bocca.. Per essere la prima volta che la faccio sono abbastanza soddisfatta!

Syl, certo che la tua è un’altra cosa……

torta nonna 002 modificato

Ingredienti (per la pasta):

300 gr. farina
150 gr. zucchero
120 gr. burro (freddo)
1 uovo + 1 tuorlo
buccia 1 limone
1/2 bustina lievito
1 pizzico sale

Altri ingredienti:

Crema pasticcera, mezzo litro
zucchero a velo q.b.

Procedimento:

Ho impastato insieme tutti gli ingredienti tranne il burro ed il lievito.           Ho tagliato a pezzi il burro freddo e l’ho aggiunto all’impasto, poi ho messo in frigo per una mezzoretta. Ho tolto dal frigo il panetto di frolla e ci ho aggiunto il lievito impastando velocemente.

Ho steso i 2/3 dell’impasto nella tortiera foderata di carta forno, facendo attenzione a fare dei bordi leggermente alti. Riempire questo contenitore di pasta con la crema pasticcera preparata precedentemente e chiudere con il 1/3 di pasta rimasta sigillando bene i bordi.

Sulla superficie della torta ho distribuito una manciatina di pinoli, premendo leggermente con il palmo della mano per farli aderire.

Ho cotto in forno a 200° per circa 15 minuti.

torta nonna 013 modificato

p.s. Utilizzare 2 uova intere se si vuole preparare l’impasto con sola maizena o con mix farina per celiaci per preparare questa splendida torta in versione gluten free.. Vi assicuro, nessuna differenza, anzi, forse è persino più buona!!!

p.s. 2 – ovviamente in questo caso anche la crema deve essere preparata utilizzando le farine di cui sopra!

venerdì 23 gennaio 2009

Crema pasticcera

Ho passato anni della mia vita ad evitare di preparare, se non strettamente necessario, questa crema, madre di tutte le creme, solo per evitare di buttare gli albumi o di scervellarmi a fare qualcosa di diverso dalle solite meringhette…

Poi ho conosciuto Paoletta e ho scoperto la “sua” crema! La ricetta prevede l’utilizzo di uova intere, perchè, per chi non lo sapesse (mi metto prima della fila..) l’albume è un ottimo addensante naturale!

Il risultato è una crema delicatissima e profumata che si adatta benissimo a qualsiasi preparazione:

foto 705

Ingredienti:
500 ml di latte fresco
scorza 1/2 limone
2 uova intere
40 gr. di farina
150 gr. di zucchero
1 pizzico di sale

Procedimento:
Mettere in un pentolino il latte e la scorza di limone e portare quasi a bollore.
Nel frattempo sbattere bene le uova con lo zucchero e il pizzico di sale. Aggiungo la farina setacciata e mescolo ancora un po', poi aggiungo il latte filtrato. Mettere a fuoco bassissimo mescolando sempre con una frusta a mano. In 3' circa la crema è pronta.

Varianti: 1/2 baccello di vaniglia al posto della scorza di limone e 200 ml. di panna fresca da sostituire ad altrettanti ml. di latte..

mercoledì 21 gennaio 2009

Torta morbida all'arancia

L’altra sera avevo voglia di un dolce semplice e profumato… di quelli che ti riempiono la casa con il loro profumo… di quelli che quando qualche tuo vicino li fa ti verrebbe voglia di stare sul pianerottolo ad inebriarti oppure, ancora meglio, di andare a trovarlo!

Sono andata a colpo sicuro sul blog di Pinella, ed ho trovato questa…avevo le arance e allora perchè non farla ?

100_5515 modificato

Ingredienti:

300 gr di polpa d’arancia
20 ml olio di semi
300 gr zucchero
150 gr farina 00
1 bustina lievito per dolci
4 uova grandi intere

Procedimento:

Ho preso delle arance, ho grattugiato la scorza e poi con un coltellino le ho quasi pelate al vivo. Le ho pesate per ottenere circa 300-350 gr di polpa. A questo punto, le ho tagliate a dadini e messe nel frullatore. Ho frullato fino ad ottenere una purea morbida e liscia. Ho montato a spuma le uova intere con lo zucchero. Delicatamente, amalgamando dall'alto verso il basso ho aggiunto la purea d'arancia, quindi l'olio e la farina setacciata con il lievito. Ho versato nello stampo e infornato fino a cottura con la prova della lama.
Quindi, ho rifilato i bordi con un coltello affilato e tagliato a quadretti di circa 4 cm. Ho spolverizzato con zucchero a velo.

mercoledì 14 gennaio 2009

Spaghetti alla carbonara

Credo di aver assaggiato per la prima volta la pasta alla carbonara qualche mese fa... non mi ha mai entusiasmato l'idea di mangiare pasta condita con uovo, semicrudo per giunta! Poi l'invito a casa di Andreina e ... la carbonara! Mamma che buona... ho provato a rifarla, forse l'avrei dovuta far rapprendere un pochino di più, ma avevo paura di fare una frittatina...

 100_5501 modificato

Ingredienti (4 persone):

400 gr. spaghetti (grossi, quelli da almeno 8 min. di cottura)
4 uova
200 gr. pancetta affumicata (o guanciale)
pecorino grattugiato qb
olio extravergine, 2 cucchiai
sale qb
 

 

Procedimento:

Mettere sul fuoco una pentola contenente abbondante acqua. Nel salare l'acqua tenete presente che il condimento sarà molto sapido per la presenza della pancetta e del pecorino, quindi andateci piano!

Scaldare l’olio su una padella e, una volta caldo, metterci la pancetta tagliata a dadini. Cucinare a fuoco medio fino a che il grasso non si è sciolto e la pancetta non è diventata quasi croccante.

Prendete una ciotola abbastanza capiente (ci dovremo mettere la pasta) e sbatterci le uova. Aggiungere il pecorino e il pepe e continuare a sbattere fino a quando il tutto non diventa omogeneo. Quando la pasta è quasi pronta, unite la pancetta all’impasto fatto con le uova.

Scolare bene la pasta, quindi versarla ben calda nell’impasto di uova e pancetta, mescolando bene il tutto e facendo in modo che il calore degli spaghetti cuociano le uova fino a rapprenderle leggermente. Se la pasta risulta troppo secca, agguingere ancora un cucchiaio di olio di oliva crudo.

Se decidete di fare la carbonara, saltate pure il secondo.... basta un'insalata!!!

lunedì 5 gennaio 2009

Savoiardi

Mi riallaccio alla ricetta precedente, quella del tiramisù....

Ovviamente in casa non c'era nemmeno l'ombra dei savoiardi, questo perchè il savoiardo mi rimanda al tiramisù e perciò non mi sembra utile da tenere in dispensa.. Ho deciso di sperimentare una ricetta del Moscerino ed ecco quello che è uscito. Probabilmente con meno  fretta sarebbero potuti uscire meglio, ma gli ospiti erano alla porta...

100_5471 modificato

Ingredienti:

110 g di farina
40 g di fecola di patate
120 g di zucchero
4 uova
qualche cucchiaio di zucchero per spolverizzarli prima della cottura

Preparazione:

Setacciate insieme la farina e la fecola. Separate i tuorli dagli albumi e metteteli in due ciotole. Montate a neve gli albumi con circa metà dello zucchero, iniziando ad aggiungerlo solo quando gli albumi avranno iniziato a diventare bianchi. Montate finchè non saranno bianchi, lucidi e molto sodi, quasi come una meringa.

A parte, sbattete (sempre con uno sbattitore elettrico) i tuorli con lo zucchero restante, finché non saranno chiari, densi e spumosi. Prelevate una cucchiaiata di albumi a neve ed unitela ai tuorli mescolando, per omogeneizzare le consistenze. Fatto questo, unite gradualmente la farina e la fecola, alternandole con il resto degli albumi, sempre mescolando con estrema delicatezza dall'alto verso il basso, servendovi preferibilmente di una spatola di gomma.

Versate il composto nel sac a poche con una bocchetta larga e liscia; distribuite il composto sulla placca coperta di carta forno, formando dei bastoncini 8 x 3 cm ben distanziati l'uno dall'altro.

Cospargete i biscotti di zucchero semolato ed infornateli a 160° in forno caldo (ho dimenticato di dirvi di preriscaldarlo...ma sono certa che ci aveste già pensato!) per circa 10-15 minuti. Devono risultare asciutti al tatto e leggeri. Fate raffreddare su una gratella.

Tiramisù (monoporzione)

Sarò sincera: il tiramisù non gode della mia simpatia... è un dolce che mi annoia. La ricetta, però, è buona. Per divertirmi un pochetto ho fatto dei simpaticissimi monoporzione aggiungendo agli ingredienti un cucchiaino di Nutella tra uno strato e l'altro. Decisamente meglio della solita teglia....

100_5486 modificato

Ingredienti:

2 pacchi savoiardi
9 cucchiai zucchero
6 uova (di cui 2 intere e 4 tuorli)
8 tazzine caffè diluite in altrettanta acqua ( + 1 cucchiaino di zucchero per ogni tazzina)
500 gr. mascarpone
mezzo bicchierino Cointreau (facoltativo)
cacao amaro in polvere q.b.

Procedimento:

Lavorare lo zucchero con le uova (1x1).
Aggiungere il mascarpone a cucchiaiate e il Cointreau, se lo si gradisce.
Fare un leggero strato di crema, savoiardi imbevuti di caffè, crema e ripetere. Terminare con una spolverata di cacao amaro.

Se volete che i savoiardi si inzuppino bene di caffè, togliete con un coltello la parte superiore croccante. Io, che non amo il caffè, preferisco lasciare la crosticina...

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di FrancescaV Tiramisù


Ravioli

100_5441

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...